Dott.ssa Patrizia Gilardino

Blefaroplastica chirurgica

La blefaroplastica è eseguita per ridurre l’eccesso cutaneo delle palpebre superiori e/o le borse palpebrali sotto gli occhi. Non tutti i pazienti hanno necessità di rimuovere sia la cute che gli eccessi di grasso (borse). In molti casi è necessario solo una delle due cose. L’operazione richiede circa un’ora. Può essere effettuata in day hospital , in anestesia locale Palpebra inferiore: l’incisione è eseguita a circa 1 mm dal margine ciliare, parallela ad esso. La cute e il muscolo vengono scollati delicatamente dai tessuti sottostanti e la quantità appropriata di grasso in eccesso viene rimosso. Se necessario viene asportato l’eccesso cutaneo.

Se sono presenti solo le ernie, senza eccessi cutanei, si può procedere alla loro asportazione tramite incisioni solo a livello congiuntivale, senza cicatrici esterne. Palpebra superiore: prima che le incisioni vengano eseguite sulla palpebra superiore, viene valutato e disegnato l’eccesso cutaneo. Il disegno viene eseguito in modo che la cicatrice finale possa cadere in una normale piega cutanea quando l’occhio è aperto e quindi risulti invisibile.

La quantità di cute stabilita viene rimossa. Una quantità adeguata di grasso in eccesso viene asportata e la cute viene chiusa con materiale di sutura molto sottile. Dei cerottini sterili vengono applicati lungo l’incisione. I punti vengono rimossi dopo 4 giorni. Il gonfiore e le ecchimosi postoperatorie sono in genere scomparsi dopo una settimana. I punti vengono rimossi dopo 4 giorni. Il gonfiore e le ecchimosi postoperatorie sono in genere scomparsi dopo una settimana.